lunedì 5 dicembre 2011

NOTIZIE da Jerusalém 4 maggio 2011

Le scuole della Speranza
Da alcuni anni è attivo un ponte di amicizia e di solidarietà tra i ragazzi di diverse scuole. Si chiama progetto “Storie di famiglie sulle rive del Mediterraneo” e, promuovendo la lettura e la scrittura in lingua araba nelle scuole di base del Patriarcato Latino di Gerusalemme presenti in Palestina e in Israele, contemporaneamente è attivo in lingua italiana nella scuole della Provincia di Treviso.

«Le chiamiamo le “scuole della speranza” perché l’iniziativa, partita con fragili forze da un’associazione italiana, è tuttavia cresciuta e si è sviluppata con le ali dell’ entusiasmo e della fiducia dei ragazzi che per primi hanno saputo superare le mille difficoltà della lettura e della scrittura in lingua madre, incoraggiando i loro stessi insegnanti e le direzioni scolastiche a restare in relazione con i loro compagni di scuola “a distanza”.

Questo è il successo dell’impresa: la voce dei bambini che hanno qualcosa di nuovo da dire quando sono aiutati ad esprimersi e sono ascoltati. Riuscirete a credere che sarà la loro la voce a giungere al di là del mare, quando gli studenti di Rabat o di Tunisi potranno confrontare la loro scrittura con quella di Gerusalemme? E forse saranno proprio l’educazione e lo studio a porre le fondamenta di una pace durevole».

A partire dal 2004 ogni anno le scuole palestinesi - di Taybeh, Aboud, Gifna, Zababdeh, Effeta Paolo VI e…, finalmente la scuola latina palestinese di Gaza, l’unica città che si affaccia per davvero sul Mediterraneo - si sono alternate a tenere viva la fiducia in se stessi e negli altri nell’idea che fosse possibile riscrivere tante “storie brevi ” a due protagonisti, capaci di convincere entrambi.

In Italia, oltre alle scuole coinvolte direttamente nel programma, hanno partecipato il coro della Scuola Media A.Vivaldi di Dosson di Treviso e l’Orchestra e il Coro della Scuola Media L. Stefanini di Treviso. Inoltre, in Isreale hanno aderito la scuola latina di Yaffa di Nazareth e le scuole pubbliche israeliane di Nevé Shalom Wahat al Salam, di Mazkeret Batya; e “Hand in Hand” di Gerusalemme.

Le relazioni tra le scuole sono curate attraverso:
  • la costituzione di gruppi di lavoro stabili con gli insegnanti;
  • la realizzazione di un concorso annuale di scrittura creativa;
  • la riflessione sui processi di lavoro messi in atto nelle diverse scuole sia a livello organizzativo che didattico. 


Sito Rete Meta (link) attività 2004 - 2008

Sito del Patriarcato Latino (link) aggiornamento 2010

Sito del Patriarcato Latino (link) aggiornamento 2016